Milano

DONNE & UOMINI NEI CDA

DONNE E UOMINI VERSO LA LEADERSHIP.
IL TERZO APPUNTAMENTO DEL PROGRAMMA DI FORMAZIONE PER RAFFORZARE LE COMPETENZE NEI RUOLI DI GOVERNANCE Nel 2012 l’obiettivo era stato quello di intervenire in modo rapido e al tempo stesso approfondito di fronte a una scadenza temporale: l’entrata in vigore della legge che prevede una quota di presenze femminili di almeno il 20% negli organi di amministrazione e di controllo delle società quotate in borsa. E così lo scorso anno GEA aveva messo a punto un programma dedicato esclusivamente a donne manager, imprenditrici e professioniste.
Oggi quella legge è realtà e obbliga a un superiore livello di consapevolezza e di cultura per trasformare un CdA in una vera squadra efficiente, affiatata e vincente.  «...siamo ormai alla terza edizione e abbiamo deciso di aprire le porte anche agli uomini: perché nel mondo reale la composizione di un CdA è mista. Il nostro intento è migliorare le competenze di chi ha, o vuole avere, ruoli di governance .E daremo, comunque, continuità con nuovi progetti e iniziative al tema “Donne nei CdA”, a cui teniamo sempre molto», spiega Enzo Losito Bellavigna, partner GEA e Direttore del Programma Executive. Il corso è pensato per persone con elevate doti di leadership e che abbiano raggiunto posizioni senior e di responsabilità all’interno di aziende industriali, commerciali, di servizi – banche, assicurazioni, intermediazione finanziaria, distribuzione, IT, telco, internet – ma anche studi legali e professionali, aziende pubbliche, enti e organizzazioni. L’iniziativa è riservata a un numero limitato di partecipanti per garantire la massima interattività con i docenti coinvolti e il maggior approfondimento possibile dei temi affrontati. Una palestra in cui allenarsi a uno dei ruoli manageriali più complessi.
MASTER MEETING

ENTRO IL 2015 IL 30% DEI CDA SARA' ROSA

Sempre più donne ai posti di comando, grazie alla legge bipartisan Golfo-Mosca. Ma a beneficiare di una leadershipfemminile in Italia saranno perlopiù le medie egrandi imprese. Tutte sulla linea di partenza per scattare verso il traguardo, l’ingresso nei consigli di amministrazione (cda) delle oltre 260 aziende quotate italiane. È infatti in vigore da agosto la legge bipartisan Golfo-Mosca, per cui entro il 2015 tutti i cda delle quotate e delle controllate pubbliche dovranno avere un terzo di quote rosa (30%). (scarica l'allegato per leggere l'intero articolo)
Milano

DONNE NEI CDA II E III EDIZIONE

GEA – Donne nei CdA   Buoni Consiglieri di Amministrazione non si nasce ma si diventa! E questo vale sia per gli uomini che per le donne, sino ad ora poco presenti. (Nella III° edizione di aprile 2013 il corso sarà aperto anche agli uomini).   Clicca l'allegato per scaricare la brochure
CORRIERE ECONOMIA

QUOTE ROSA PREPARARSI ALLA GRANDE OCCASIONE

Crescono i corsi per affinare le competenze necessarie a conquistare un ruolo nei consigli di amministrazione. Sarà Premafin la prima società di Piazza Affari che nominerà il consiglio di amministrazione in base alla legge sulle quote rosa, che impone inizialmente di avere il 20 per cento dei consiglieri al femminile.. (scarica l'allegato per leggere l'intero articolo)
INFOIVA - la rivista delle partite IVA

GEA PORTA LE DONNE NEI CDA

Gea, società di consulenza che si occupa della diffusione del Made in Italy, ha messo a punto un programma executive dedicato alle donne imprenditrici e alle loro possibilità di carriera.
Si chiama “Donne nei CdA: rafforzare le competenze per ruoli di governance” e si rivolge alle donne che si distinguono per le loro innate doti di leadership, grazie alle quali hanno raggiunto posizioni senior e di responsabilità nelle aziende per le quali lavorano, indipendentemente dai settori di appartenenza (scarica l'allegato per leggere l'intero articolo).
  •  
  • 1 di 2