PARMACOTTO ADESSO IL RILANCIO FINISCE NEL PIATTO DI CITTERIO

Il verdetto si conoscerà sabato 9 maggio. Quando i commissari giudiziali Antonella Lunini e Luca Orefici nominati dal Tribunale di Parma riceveranno da Marco Rosi la proposta di concordato da presentare ai creditori della Parmacotto. Ossia l'azienda finita in crisi finanziaria e ora in attesa di un piano che, in continuità, getti le basi per dare un futuro a uno dei marchi simbolo del made in Italy, fiore all'occhiello della Food valley emiliana, che ha investito molto nella crescita poco prima che scattasse la trappola della crisi dei consumi. (scarica l'allegato per leggere l'intero articolo)